In BRASILE, Progetti

Aprile si apre con la festività della Pasqua, nelle settimane che la precedono, il gruppo di giovani che anima la pastorale organizza incontri di preparazione all’evento. Quest’anno hanno potuto contare anche sull’aiuto del giovane Padre Eduardo, arrivato a Corumbà ad inizio anno, per fare parte della nuova comunità salesiana. Il suo contributo è stato significativo, in quanto giovane e sensibile alle problematiche adolescenziali. Originario del Mato Grosso, ma di un paese molto distante da Corumbà, ha fatto tesoro di questa esperienza imparando a conoscere una mentalità differente da quella da cui proviene. Attraverso la confessione e i colloqui amichevoli avuti con gli studenti, ha potuto scoprire il loro mondo interiore conquistando la loro fiducia riuscendo ad aiutarli.

Elezione dei nuovi sindaci

Ogni anno, a due mesi dall’inizio delle lezioni, si compie la consuetudine della elezione dei giovani che saranno i rappresentanti scolastici di fronte al corpo insegnanti. Come nelle organizzazioni, che hanno a cuore il coinvolgimento di tutti nella attuazione di un programma, anche qui alla Missione, si vuole dare voce ai giovani che attraverso dei rappresentanti porteranno temi e questioni di interesse comune. Sono due i rappresentanti, sindaco e vice, rispettivamente per elementarimedieliceo, che durante l’anno saranno ideatori e promotori di iniziative per migliorare la scuola.

Arrivata alla sua 45° edizione, questa iniziativa ha aiutato a far emergere le qualità di tantissimi giovani, che da adulti hanno dimostrato la stoffa per emergere. Evento molto atteso, perché per tanti di loro, senza una famiglia solida alle spalle, questa è la possibilità di relazionarsi con il mondo degli adulti.

Quest’anno si sono creati tre partiti, ognuno ha preso il nome da una data importante per la Missione; 3 aprile – fondazione della Cidade Dom Bosco, 21 settembre – anniversario di Corumbà, 15 ottobre – anniversario nascita di Padre Ernesto. Gli studenti candidati hanno scelto di quale partito fare parte, e in una settimana di tempo hanno fatto campagna elettorale, esponendo a turno il proprio programma. Martedì 7 aprile si sono svolte le votazioni, poi qualche giorno per controllare bene le schede, anche quelle scritte un po’ maldestramente, infine venerdì 10 finalmente il risultato tanto atteso. Potete immaginare l’atmosfera di nervosismo dei candidati, e la difficoltà degli insegnanti nel mantenere il segreto fino al momento della comunicazione ufficiale alla presenza del sindaco di Corumbà, Paolo Duarte.

Nel turno delle medie gli eletti sono stati Renata sindaco, Emanuel vice, per le elementari Alex sindaco e Kauà vice, mentre per il liceo hanno ottenuto la carica Ingrid sindaco e Rogerio suo vice. Femmine e maschi pari merito.

 54 anni di storia

Il tre di aprile si celebra più di mezzo secolo di lavoro incessante accogliendo, ascoltando ed aducando con quello spirito così personale, che i salesiani mettono nel loro lavoro con i giovani. Questo luogo così speciale, negli anni, tanti, si è logorato nelle strutture, ma solo in quelle.

Un posto frequentato quasi 17 ore al giorno da 2.000 giovani

Oggi è diventato insufficiente a soddisfare le nuove esigenze scolastiche, il numero di studenti che chiede di iscriversi qui ogni anno cresce, perchè le famiglie preferiscono questa, alle altre scuole in città. E’ difficile mettere mano ad una struttura costruita negli anni 60, ma le migliorie vengono fatte ugualmente, e anche se esteriormente mostra i suoi anni, al suo interno gli insegnanti e gli educatori lavorano sempre con grande dedizione, come quando Padre Ernesto, girando nei corridoi, osservava tutto dispensando consigli. Quest’anno la festa dell’anniversario è coincisa con l’insediamento dei giovani sindaci in un unico evento venerdì 10.

 

Una classe delle elementariSfida sportiva