In BRASILE, Cronaca

Luglio 2015, metà anno scolastico è trascorso e si vedono i primi risultati a scuola. E’ anche tempo di vacanze, due settimane, paragonabili alle nostre vacanze di Natale, periodo utile agli insegnanti per fare il punto della situazione, per dedicarsi a qualche corso di aggiornamento e per festeggiare Don Bosco.

Vacanze e imprevisti…

Durante le vacanze molte famiglie non sanno come controllare i figli e perciò approfittano della colonia organizzata presso le scuole. Alla Cidade Dom Bosco le attività ricreative si chiamano Boscolandia e sono gestite dagli insegnanti con l’aiuto di alunni dei corsi superiori. Quest’anno ha piovuto spesso facendo molto freddo, questo ha limitato le passeggiate naturistiche e le giornate in piscina di acqua surgiva, ma non ha impedito ai bambini di divertirsi ugualmente.

ma è successo un fatto grave…

la professoressa Fabiany Migueis ha perso tutto durante un’incendio avvenuto di notte nella sua casa. Essendo giornate di grande freddo era stato acceso un braciere arrangiato, in breve il fuoco ha invaso i locali bruciando tutto, per fortuna lei e i famigliari si sono messi in salvo per tempo. Il giorno seguente a scuola è stata organizzata una raccolta fondi tra insegnanti ed alunni, per aiutare Fabiany ad acquistare le prime cose, in attesa dello stipendio.

Sessualità, affettività e bullismo

Questo è stato il titolo del seminario che si è svolto durante tre giornate e dedicato a tutti gli educatori e funzionari che svolgono un lavoro con gli adolescenti. Mestre Samuel Caetano ne è stato il relatore, in qualità di direttore della Missione e responsabile della Assistenza Sociale per l’Ispettoria di Campo Grande. Gli argomenti fanno parte di un gruppo denominato “dieci stelle” che trattano questione sull’amicizia, l’intimità e il rispetto tra adolescenti. I giovani vivono questo periodo di fragilità lanciando segnali spesso contradditori, sta all’educatore orientarli correttamente, per questo negli ultimi anni i salesiani stanno investendo molte energie nella loro formazione.

Tra i vari problemi, quello delle gravidanze tra le giovani, rimane ancora oggi tra i più attuali, come pure la violenza e il bullismo, per parlarne è stato invitato Iber Mosciaro, operatore del CREAS, il centro di riferimento per l’Assistenza Sociale. Il relatore rivolgendosi alle famiglie ha elencato tutti i casi in cui è bene segnalare situazioni di rischio o plagio.

Don Bosco festeggiato a suon di “samba”

Domenica 16 agosto in ogni comunità, scuola e istituzione salesiana nel mondo si è celebrato il bicentenario della nascita di Don Bosco e Corumbà non ha voluto essere da meno. Le celebrazioni hanno avuto inizio al mattino con la messa alla parrocchia Don Bosco, dopo un corteo di persone festanti hanno percorso i due kilometri della Rua Dom Aquino fino alla piazza principale del centro al suono di samba, la musica era stata creata per l’occasione dalla scuola di samba “Pesada”, una delle più accreditate della città. Una volta giunti in centro hanno avuto inizio le attività culturali allestite nel collegio Santa Teresa, preludio allo spettacolo serale nei giardini di Piazza Indipendenza dal cui palco si sono esibiti due gruppi in voga tra i giovani, “Os Garotos” e “Cleber e Ruan”. Così si è conclusa la dodici ore di festa no stop a cui ha partecipato tutta Corumbà indossando la maglietta dove troneggia Don Bosco in una fantasia di colori.

 

Bagno di S.GiovanniGita a Forte Junqueira